LA LIBRERIA DEI NUOVI INIZI – Anjali Banerjee

Editore: RIZZOLI
Collana: NARRATIVA STRANIERA
Pagine: 342
Prezzo: 18,90 EURO
Anno prima edizione: 2011
ISBN: 17049313
http://rizzoli.rcslibri.corriere.it/ 

——————– TRAMA ——————–  

C’è soltanto un modo per conquistare lo spirito di un libro.
Leggerlo.

C’è una vecchia libreria, a Shelter Island, dove ad aggirarsi in cerca di compagnia e buone letture non sono solo gli affezionati clienti. Qui, tra stanze in penombra, riccioli di polvere e parquet scricchiolanti, i libri hanno davvero un’anima e, quasi godessero di vita propria, sanno farsi scegliere dal lettore giusto al momento giusto…
Che non si tratti di una libreria come le altre Jasmine lo capisce subito: in fuga da Los Angeles e da un ex marito che le ha spezzato il cuore, non si aspetta certo che ad accoglierla, accanto all’eccentrica Zia Ruma, siano gli spiriti della Grande Letteratura. E quando la zia parte, affidando proprio a lei la guida del negozio, saranno Shakespeare ed Edgar Allan Poe a svelarle a poco a poco i segreti del mestiere. E se Beatrix Potter la aiuterà a sedare orde di bambini scatenati e Julia Child le consentirà di accontentare anche le signore più esigenti in cucina, come potrà Jasmine resistere alle suadenti parole di Neruda, deciso, a quanto pare, a spingerla tra le braccia di un affascinante sconosciuto? La libreria dei nuovi inizi è una irresistibile commedia romantica, e insieme un omaggio lieve e incantato al potere della letteratura. Perché in un buon libro c’è tutto: le emozioni, gli incontri e le risposte che possono anche cambiarci la vita.

——————– RECENSIONE ——————–

Se non fosse che l’idea della storia è carinissima sto libro sarebbe davvero irritante.

Trama“Non smettere di credere nell’amore”…. davvero? Non lo avevamo capito.
La storia come avete intuito parla di questa Jasmine che ha appena divorziato e che durante questa storia capirà che non deve chiudere il suo cuore all’amore, che potrà sicuramente incontrare l’uomo giusto per lei…

Boiate melense penserete voi. E vabbè ci sta, è una bella favoletta romantica che può risultare piacevole, ma l’autrice non ha perso una riga per ricordarci quale sia lo scopo. Se contassi la frequenza con cui ricorre questa frase di (poco) effetto impazzirei.

Ma soprattutto l’idea è buona ma sviluppata malissimo. Tengo un taccuino ogni volta che leggo un libro per appuntarmi belle frasi, per scrivere commenti da riportare nelle recensioni che scriverò, prime impressioni insomma. E alla seconda riga troviamo imponente:
(cito il mio bloc notes): “devi saper rendere l’idea del messaggio che vuoi lanciare, non dirla”
Secondo me un libro ben riuscito è quello che svela il suo messaggio tramite i personaggi, le azioni, i luoghi i sapori. Sei tu lettore che ti impegni ad imparare qualcosa dalla storia che viene raccontata, non sei un alunno istruito a dovere.
La sig.ra Banerjee in questo caso ci ha trattati un pò come gli scolaretti e cosi ci ha rovinato il gioco prima di partire.
L’idea della libreria misteriosa affascina ogni accanito lettore che si rispetti, e se riesce a risultare affascinante nelle prime battute, quando verso la fine il segreto della libreria entra in contatto con Jasmine quotidianamente e come se si fosse ad un aperitivo la domenica pomeriggio, scade troppo. Ciò che prima aveva un chè di mistico, diventa automaticamente superficiale e sgradito. ( non entro nei particolari per chi volesse leggerlo, cosi da lasciarvi almeno qualche curiosità a cui aggrapparvi per rendere questo racconto interessante).
Personaggi: tutti i personaggi sono delle macchiette, piuttosto stereotipati, e ce n’e per tutti i gusti:
la zia new age, la protagonista malata di lavoro e tecnologia, che ha perso la speranza di amare, la famiglia pittoresca, il belloccio, l’amico omosessuale, e l’atmosfera misteriosa. Ah già dimenticavo l’ambientazione: una piccola isola uggiosa.
Ambientazione: Sul setting nulla da dire. E’ azzeccata la scelta dell’isoletta a pochi km da Seattle. Piuttosto verosimile l’idea di un microcosmo “di provincia” in cui ritrovare se stessi. Un pò anonima e poco approfondita nelle descrizioni. Avrei gradito qualche digressione in più.
Tematiche: La tematica primaria riguarda l’amore e come ho già detto viene ampiamente bruciata già nei primi 4 capitoli. Poteva essere trattata in modo diverso e sviluppata in altre direzioni.  Poi mi pare voglia ispirarsi ai bildungsroman in cui il protagonista parte dalla narrazione in uno stato e cresce, matura, vedendosi cambiato alla fine del romanzo (un romanzo di formazione appunto).  Ma lo fa di punto in bianco. Da un giorno all’altro la protagonista si sveglia diversa non pensa più al suo Blackberry anzi lo dimentica a casa, va a correre, inizia a carburare nella lenta vita sull’isola e cambia atteggiamento. E come al solito è l’autrice che ce lo fa sapere a chiare lettere, senza farcelo intuire di nascosto.  Non ho letto di avvenimenti particolari che la facciano modificare.Per questo risulta affettato, finto, forzato. Si sforza insomma di trovare un motivo perchè un lettore debba leggere il suo romanzo, si sforza di trovarvi una morale. Ma la morale ce l’aveva già bella e pronta, basta saperla usare.

CONCLUSIONI: Una storiella per passare qualche ora (in una giornata me lo sono finito senza problemi).
Niente di serio, anzi piuttosto sempliciotto, ma gradevole se non altro come idea.

VOTO: 4/10 

————————– BRANI TRATTI ——————–

” In fondo leggere non è altro che questo no?
Allontanarsi da tutto ciò che è … normale?”

“Bippy, sei divorziata….non morta!”

“Quello che perdiamo, lo ritroviamo.
Amiamo, perdiamo quelli che amiamo,
eppure possiamo amare di nuovo:”

“Per alcune persone i libri fanno la differenza tra felicità e infelicità, speranza e disperazione,
una vita degna di essere vissuta e una orribilmente noiosa”.

—————————————————————————————————–

ps: trama e dettagli sono stati presi dal sito della casa editrice
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...