L’ARTE DI CORRERE (Haruki Murakami)

 

 

Come dicevo nel post di qualche giorno fa, ho scelto questo libricino dopo ore di attenta analisi. Era esattamente il natale di due anni fa, e mia sorella mi aveva regalato una tesserina regalo da utilizzare nella mia libreria preferita. Vagavo, vagavo senza meta. Mi ero ripromessa di utilizzare quei soldi non per i soliti noti, ma per scoprire generi e autori nuovi. Assieme a lui mi ero aggiudicata il primo autore della mia storia da lettrice che avesse vinto il premio Pulitzer con “IL CARDELLINO” (miseramente abbandonato per ora) e qualche altro prezioso bottino.

Ho visto lo scaffale di Murakami, la nuova edizione dei suoi lavori per Einaudi. Bianco, nero Rosso. Pochi colori, copertine stilizzate. D’impatto. L’ho comprato e ha macerato per anni nel mio scaffale. Poi una domenica dopo ore interminabili di lavoro, sono tornata a casa, mi sono buttata sul letto con l’intento di dormire, e l’ho visto. Nascosto dietro al volume delle poesie di Emily Dickinson, timido e dimesso. L’ho preso per sussurrargli “non ti preoccupare, il tuo momento arriverà” l’ho aperto per sfogliarne alcune pagine, e non so come il giorno dopo era finito.

Che poi non so perché tutti mi dicessero che avevo sbagliato libro. “Murakami si comincia da Norwegian Wood” dicevano. Eppure dopo averlo letto sono sempre più convinta di avere azzeccato il titolo iniziale. L’arte di correre parla di Murakami. Semplice. Parla di lui, o meglio è lui che descrive se stesso. Ti spiega come ragiona, quali punti fermi abbia nella sua vita, quali convinzioni e difetti. Spiega perché si è messo a correre e a scrivere, la sua visione della vita, della morte, della solitudine, ci fa strada nella sua testa. Quale migliore inizio per un autore del quale dovrò poi leggere storie inventate? Quale miglior storia della sua?

Senza contare che parla di una cosa che mi affascina molto: lo sforzo, l’abitudine di un’attività fisica estremamente emozionante, accoppiato poi all’arte dello scrivere. La corsa è una disciplina che ha bisogno di allenamento, così come la letteratura, che per sfornare i propri capolavori ha bisogno di dedizione. Ho trovato alcune massime molto carine a riguardo, che mi hanno spronata a continuare a mettermi in gioco. Come dico spesso “il libro giusto al momento giusto. Se dovete avvicinarvi a Murakami, aspettate che uno dei suoi volumi vi chiami, e se volete scegliere voi, io partirei proprio con quello meno considerato.

 

 

 

 

“La solitudine è un risultato che in parte ho cercato di mia spontanea volontà. Soprattutto per chi fa il mio mestiere, è un percorso obbligato, anche se in gradi diversi. Tuttavia il senso di solitudine, come un acido fuoriuscito da una bottiglia, può corrodere e annientare lo spirito di un individuo senza che questi se ne accorga. È una micidiale arma a doppio taglio. Protegge lo spirito, e al tempo stesso dall’interno continua senza sosta a ferirlo.”  

Annunci

3 pensieri su “L’ARTE DI CORRERE (Haruki Murakami)

  1. Hey, ti seguo da un po’ su youtube e da un po’ di giorni sul blog. Io murakami lo apprezzo tantissimo, sicuramente è tra i miei autori preferiti. Ne ho letti abbastanza di lui, e ti consiglio di leggere “La ragazza dello sputnik” e “La fine del mondo e il paese delle meraviglie”. Spero ti piacciano!

    1. Ciao Gaetano! Anche a me piace moltissimo! 🙂 Dopo L’arte di Correre E Norvegian Wood avevo comprato Dance Dance Dance… Che ne pensi? L’hai letto? Intanto metto gli altri che mi hai consigliato nella wish list 🙂 A presto 😉

      1. Purtroppo non ancora, ma ti sconsiglio di leggerlo ora. La storia che viene trattata è il continuo di una vicenda accennata in ‘nel segno della pecora’, quindi riusciresti ad apprezzare appieno ‘dance, dance’ dance’ solo dopo la lettura del primo volume. Eppure molti li trattano come due libri distinti e separati.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...