LA WISHLIST DEL SALONE DEL LIBRO

Il Salone del Libro ha aggiunto 6 chili di cataloghi e wishlist al peso della mia valigia. Ho letto accuratamente tutto il materiale raccolto durante lo scorso week end a Torino, e ne è saltata fuori una lista dei desideri tanto lunga quanto pericolosa per le mie tasche.

Ho già discusso ampiamente sul problema della digitalizzazione dei cataloghi delle case editrici maggiori, che mi hanno impedito di studiare nel dettaglio le collane dei loro marchi editoriali (o forse dovrei parlare al singolare, del loro marchio). Applaudo i vari editori minori, che invece sul catalogo ci puntano molto. Di seguito trovate le mie annotazioni per gli editori di cui ho recuperato l’elenco ragionato, e i titoli che ho inserito nell’antro del “da comprare quando avrai i soldi”. Ci sono titoli che sono entrati e non sono più approdati sul mio scaffale. Speriamo bene per questi.


SUR-logo-300SUR

Un catalogo fresco e giovane, come l’azienda che rappresenta. Nata nel 2011, SUR è specializzata in letteratura latinoamericana: perù, messico, colombia, bolivia, i titoli SUR trasportano in mondi lontani per una lettrice come me e ancora inesplorati. BIG SUR invece è la collana che si concentra su narrativa e saggistica angloamericana, “Un pò California, un pò Sudamerica”.

ROSEMARY’S BABY (Ira Levin)
PURGATORIO (Tomas Eloy Mmartinez)

 


logo.plainL’ORMA EDITORE

Vi avevo già accennato di loro, e li considero a tutti gli effetti una rivelazione per questo Salone del Libro. Casa editrice romana, specializzata in narrativa, punta su autori francesi e tedeschi, dell’editoria contemporanea. Le collane KREUZVILLE e KV ALEPH infatti, uniscono due quartieri simbolo di Berlino e Parigi (Kreuzberg e Belleville) e opere di spessore e intensità. Completano il quadretto l’opera omnia del narratore E.T.A. Hoffmann e fuoriformato, una collana che offre dimora ad opere non convenzionali. Ah e avete presente i libri-cartolina? Non aggiungo altro.

GLI ANNI (Annie Ernaux)
NOTIZIE DAL MIGLIORE DEI MONDI (Gunter Wallraff)
LA PETITE (Michele Halberstadt)
LA RAGAZZA (Angelika Klussendorf)
PERCHE’ SOGNARE DI SOGNI NON MIEI? (Fernando Pessoa)


indexMINIMUM FAX

Nata nel 1993 come rivista culturale, romanaccia, Minimum Fax ha un catalogo molto ricco: Sotterranei, collana di narrativa straniera, con il suo autore di punta in Raymond Carver; Nichel, collana di narrativa italiana; ma anche collane sulla musica, sulla scrittura, sul cinema, senza dimenticare i classici. In Minimum Fax c’è un pò di tutto, ed è ben suddiviso. Amo le case editrici ordinate, con istruzioni ben leggibili.

SENZA PELLE (Nell Zink)
SCATOLA NERA (Jennifer Egan)
IL TEMPO E’ UN BASTARDO (Jennifer Egan)
QUANDO SIETE FELICI, FATECI CASO (Kurt Vonnegut)
SENZA FILTRO (A.Gazoia)


13178640_10154182100663675_2147015203224215170_nNOTTETEMPO

Fondata nel 2002, la casa editrice romana ha più di 8 collane. Due di narrativa, una per i classici e una per le novità contemporanee, la linea per la poesia, collane per la letteratura di genere, biografie, e saggi di attualità. Sottomano ho avuto solo il catalogo delle novità per il 2016, quindi la mia conoscenza del loro “parco macchine” è limitato. Ho trovato comunque qualche titolo interessante.

LA VITA CONIUGALE (Sergio Pitol)
L’INONDAZIONE (Adrìan Bravi)
L’ARTE DI RACCONTARE (Bonvicini – Garlini)


iperborea_nastroIPERBOREA

L’ho sempre amata per la sua veste grafica, sempre coerente e delicata, e per i suoi formati non convenzionali. Classe 1987, Milanese DOC, si specializza per prima in letteratura nord-europea. I suoi autori, famosi e pluripremiati, provengono da paesi scandinavi, o dall’estonia, islanda etc… Attenta anche alla cultura linguistica di questi paesi, Iperborea organizza un fitto calendario di corsi di lingua, per non perdere la conoscienza di questo patrimonio prezioso.

MONTE CARLO (Peter Terrin)
L’UOMO DELL’ISTANTE (Stig Dalager)
UNA MOGLIE GIOVANE E BELLA (Tommy Wieringa)
NON MI CHIAMO MIRIAM (Majgull Axelsson)
FIABE ISLANDESI


iG0-dBHy_400x400UTET

Una delle case editrici più antiche, la sua data di nascita si colloca nel 1791. UTET è marchio di diversi settori: enciclopedie, opere di diritto ed economia, testi per l’università e appunto libri di narrativa e saggistica generale.

IL SOGNO DI SCRIVERE (Roberto Cotroneo)
DI COSA PARLIAMO QUANDO PARLIAMO DI LIBRI (Tim Parks)
LE CASE DELL’UOMO Abitare il Mondo (A.A.V.V.)

 


main_logoADELPHI

1962, nasce una della più grandi e famose case editrici italiane. La più stoica, la più riconoscibile, con quelle inconfondibili copertine di carta opaca e ruvida. Dal 2015 torna indipendente, riacquistando le azioni che prima della fusione con Mondadori appartenevano a RCS. Impossibile per me elencarvi tutte le collane di questo editore. Metto in lista un focus il prima possibile però.

COSTELLAZIONE FAMILIARE (Rosa Matteucci)
L’ALTRA MADRE (Andrej Longo)
NOTTURNO CILENO (Roberto Bolano)
LA SCALA DI FERRO (George Simenon)

——-

ALTRI TITOLI CHE VORREI:

FOTTUTA CAMPAGNA (A.P. Safonov) FAZI EDITORE
LA BAMBINA NELLA FOTOGRAFIA (Denise Chong) CODICE EDIZIONI
VITA DI UN MATERASSO DI OTTIMA FATTURA (Tim Krohn) CASAGRANDE
L’ULTIMA VOLTA CHE HO AVUTO 16 ANNI ( Marino Buzzi) BALDINI&CASTOLDI
PIU DI QUEL CHE AVANZA (F.Capone) BALDINI&CASTOLDI
AUDIOLIBRI (Autori Vari) EMONS EDITORE

 

Annunci

Un pensiero su “LA WISHLIST DEL SALONE DEL LIBRO

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...