GRAZIE

Sono capitate tante cose in questi primi mesi dell’anno. Troppe. Ho perso due compagni fidati per la strada, due guide importanti. Avevano quattro zampe ciascuno. Se li è portati via la vecchiaia e una brutta malattia. Erano molto meglio di tanti umani stupidi.  Ho dato un calcio alla sicurezza, al lavoro stabile, a timbrare i cartellini. Ho lasciato la mia indipendenza e sono tornata a casa, accolta come se nulla fosse cambiato. Ho ripreso a scrivere. Ho sempre voluto scrivere, ho sempre pensato a scrivere. E ho scelto di scrivere anche questa volta. Ho scelto la parte di me che mi rende viva, che non mi paga le bollette, ma che mi fa sorridere. Ho scelto una strada scomoda, ma a cuor leggero. Ho lasciato andare molte persone.Ho deciso di non voltarmi indietro a rimpiangere quelle che hanno smesso di comprendermi, ho capito che non ha un senso. Ce ne saranno tante altre pronte ad accogliermi, a farmi sentire che sono diventata quella giusta. Perché io mi sento proprio cosi: sulla strada corretta, verso destinazione ignota, con una pianta come amico, salvata da un vasetto troppo stretto dell’Ikea, e una montagna di libri in cui affondare il naso. Forse non mi potrò comprare una macchina nuova, ma who cares? Scappare non mi serve questa volta. Perché non scappo da me. Stavolta mi prendo per mano mi incito ad alzare la testa e a camminare con le mie gambe. Grazie per essere li dietro ai vostri schermi a condividere con me questo pezzo di cammino.

Photo: special thanks to Giovanna Serena Coco
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...